News

Ultime notizie in materia previdenziale, tributi, agevolazioni, bonus

Contributi sospesi: istruzioni dell'Inps

Il decreto di agosto ha introdotto un’ulteriore rateizzazione dei versamenti sospesi, prevedendo la possibilità per i contribuenti di effettuare i versamenti beneficiando di una diversa modulazione:
1.    versamento del 50% dei contributi sospesi in un’unica soluzione o in un massimo di quattro rate, con prima scadenza fissata al 16 settembre 2020;
2.    versamento del restante 50% a partire dal 16 gennaio 2021, in un massimo di 24 rate mensili, con pagamento da ultimare quindi nel 2022.

La domanda di rateizzazione è rivolta ai destinatari della sospensione dei versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali, rientranti nelle seguenti categorie:
•    datori di lavoro privati;
•    lavoratori autonomi (artigiani e commercianti);
•    lavoratori iscritti alla Gestione Separata (committenti).

La domanda di rateizzazione dei contributi sospesi deve essere trasmessa esclusivamente in via telematica, tramite il servizio online, tramite SPID e PIN o CNS

© 2017-2020 Pratiche Previdenziali. All Rights Reserved.