News

Ultime notizie in materia previdenziale, tributi, agevolazioni, bonus

Contributo fondo perduto perequativo

Il Sostegni bis ha previsto 3 tipi di contributo a fondo perduto:

  • il contributo automatico
  • il contributo alternativo
  • il contributo perequativo

Il contributo a fondo perduto perequativo si basa, non sul calo del fatturato, ma sul peggioramento del risultato economico. Infatti, una delle condizioni, tra le altre, previste per poterlo richiedere è che l'istanza per il riconoscimento della agevolazione potrà essere inviata a patto di aver presentato la dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2020 entro il 10 settembre 2021.

Il contributo spetta esclusivamente ai soggetti con ricavi o compensi non superiori a 10 milioni di euro nel secondo periodo d’imposta antecedente a quello di entrata in vigore del decreto.

Il contributo a fondo perduto spetta a condizione che:

  • vi sia un peggioramento del risultato economico d’esercizio relativo al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2020,
  • rispetto a quello relativo al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2019,
  • in misura pari o superiore alla percentuale definita con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze.

L’ammontare del contributo a fondo perduto è determinato:

  • applicando la percentuale che verrà definita con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze
  • alla differenza del risultato economico d’esercizio relativo al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2020
  • rispetto a quello relativo al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2019,
  • al netto dei contributi a fondo perduto eventualmente riconosciuti dall’Agenzia delle entrate

 

© 2017-2022 Pratiche Previdenziali. All Rights Reserved.