News

Ultime notizie in materia previdenziale, tributi, agevolazioni, bonus

Decreto di Agosto: partono i licenziamenti

Come stabilito dal decreto Agosto, i datori di lavoro possono lasciare a casa i dipendenti in alcuni casi.

Nel dettaglio le situazioni oggettive che permettono a un’azienda di procedere al licenziamento sono:
1.       Cessazione definitiva dell’attività dell’impresa: possono avviare le procedure di licenziamento le aziende in cessazione definitiva dell’attività con conseguente messa in liquidazione della società stessa.
2.       Incentivo alla risoluzione del rapporto di lavoro, in seguito ad un accordo collettivo aziendale e con il singolo lavoratore: l’azienda può tornare a “licenziare” con accordo collettivo aziendale di incentivo all’esodo, concordando con i singoli dipendenti (che non sono costretti ad accettare) una risoluzione consensuale del rapporto di lavoro. Questi ultimi beneficiano in questo caso della Naspi.
3.       Fallimento della società con cessazione delle attività
4.       Licenziamento al termine delle 18 settimane di cassa integrazione.
5.       Licenziamento al termine dei 4 mesi di esonero contributivo.
6.       Licenziamento come conseguenza di un cambiamento di organico che porta alla chiusura definitiva di una parte dell’azienda.


© 2017-2020 Pratiche Previdenziali. All Rights Reserved.